Laura Cristin




Re-vault per Goliarda re-diviva

Category : in giro per il mondo, mostre, performance ago 10th, 2016

 Poster of “A Corpo Libero” tribute for Goliarda Sapienza in Gaeta, August 30th, 2016.  Card with details of the jeans textile bust “Re-vault”, h 75 cm, mixed tecniques, 2014-'16. Clockwise: Siren's filling -  front view with the moon and the constellation of Scorpio  (Antares), uterus and anemones -  dolphen, moon and starfish in the back.

Poster of “A Corpo Libero” tribute for Goliarda Sapienza in Gaeta, August 30th, 2016.
Card with details of the jeans textile bust “Re-vault”, h 75 cm, mixed tecniques, 2014-’16. Clockwise: Siren’s filling – front view with the moon and the constellation of Scorpio (Antares), uterus and anemones – dolphen, moon and starfish in the back.


Il 30 agosto 2016, a Gaeta (Latina), dalle 19:30, presso la Terrazza Borbonica di via Bausan 1 (meglio conosciuta come Punta dello Stendardo) avrà luogo “A Corpo Libero”, tributo a Goliarda Sapienza
La performance “Re-vault” chiuderà la manifestazione alle ore 21:00.

Immersa nella volta notturna, nell’approssimarsi della luna nuova, sul mare di Gaeta tanto caro a Goliarda (1924-1996) e popolato dalle Sirene, prende vita una performance per lei.
«Non è un involucro smorto di mare e di cielo, profuma di libertà e di gioia, ciò che ritroverò sulla batteria galleggiante e che ho pensato per te. È un busto tessile che ho chiamato “Re-vault” (Arcano XVI), accogliente come un cuscino. Potrà contenere le nostre affinità, tracce di te – evanescenti ai più ma ben evidenti agli occhi del cuore – le forme dell’anima.
Penso alle sincronie trascorse insieme, quando ero piccola per capire ma non per sentire e con mia mamma – di qualche anno più giovane di te – intorno all’OPP di Gorizia, costruivo esperienze di libertà che nascevano dall’emarginazione. Sperimentavo il potere vivificante della dolce ma decisa sovversione.
Tu scrivevi “L’Arte della Gioia”.
Mettevo in cantiere una figlia mentre tu eri a Rebibbia. Più tardi ero oggetto/soggetto di una terapia psicoanalitica durata un quinquennio e che considero il mio master in ricerca della felicità. A ridosso dalla tua dipartita da questo (solo) fisico mondo, dipingevo in/la Sicilia, tua terra natale. Dieci anni più tardi, nel 2006, quando una degna sepoltura ti veniva data nel cimitero di Gaeta, mi tuffavo in una musica consonante. Era “MareA” che anche questa volta, insieme alla stella di Antares (l’anti Marte dipinto sul busto di mare e di cielo), ai veli-onde e a tante altre cose che accadranno, ti renderà almeno per un istante re-diviva. Succede il 30 agosto, a Gaeta, “A Corpo Libero”, a vent’anni dalla tua scomparsa.
Forever in our hearts».
Laura Cristin Sheren musica di Dario Della Rossa

Link di “A Corpo Libero”: http://pinacotecagaeta.it/a-corpo-libero-tributo-a-goliarda-sapienza-1926-1996-a-cura-di-stefania-scattina/