Laura Cristin




ST ‘Xmas & N. Y. 2018

Category : mostre, performance dic 23rd, 2017

Presentation case of ST:  20 Tarot cards (little image on the envelope: photo from the performance “Healing in LDN” at the Kingsley Hall, 9 September 2017) and a book-memoir in Italian

Presentation case of ST: 20 Tarot cards (little image on the envelope: photo from the performance “Healing in LDN” at the Kingsley Hall, 9 September 2017) and a book-memoir in Italian


I migliori auguri di SainT ‘Xmas e felice 2018 dall’ultimo libretto prodotto lungo la Tarot way che risuona ancora e sempre nel mio cuore. Si tratta di un memoir sui Tarocchi come stendardi, allografie da viaggio, vie di tra-s-formazione. È un handmade in 3 copie, con testo in italiano, corredato da 20 carte/foto degli stendardi finora realizzati.

“Healing in London” in/around Loonies Fest 2017

Category : in giro per il mondo, mostre, performance set 1st, 2017
“go-cart VCE-LDN”, alias VII Tarot. Clockwise: “ShirEn on gondola” and “looking from pink curtains” masks made in 2003,  disc OB-LA-DI'-OB-LA-DA' revisited 1968-2016, “il terapeuta..1962è2017” and “Totem 2004-2008-2017” acrylic on wood 2017, textile panel in jeans and tulle. At the side, details of the ensign.

“go-cart VCE-LDN”, alias VII Tarot. Clockwise: “ShirEn on gondola” and “looking from pink curtains” masks made in 2003, disc OB-LA-DI’-OB-LA-DA’ revisited 1968-2016, “il terapeuta..1962è2017” and “Totem 2004-2008-2017” acrylic on wood 2017, textile panel in jeans and tulle. At the side, details of the ensign.

Nel settembre del 2017 sarò a Londra, al LOONIES FEST – Creating Healing Lunacy – al Kingsley Hall. L’evento di sabato 9 (10am-10pm) include mostre, performance, poesia e panel discussions.

Private View di “Survivors Stories”, mostra collettiva di arte visiva, è martedi 5 settembre (5-7pm), finissage il 19. Il festival è gestito da FEEL (Friends of East End Loonies) per festeggiare i 10 anni del collettivo e tratta di salute mentale dal punto di vista di coloro che sono spesso silenziati dal sistema. Pagina Web e programma completo in http://friends-of-east-end-loonies.blogspot.it/p/loonies-fest.html
Kingsley Hall Community Centre, Powis Rd, London E3 3HJ

Partecipo al Loonies Fest con la testimonianza delle frequentazioni, insieme alla mia famiglia, dell’Ospedale Psichiatrico di Gorizia (Italia) negli anni di Basaglia (1962-72). Furono esperienze importanti, un’imprinting di libertà che ha segnato in senso positivo i corsi della mia arte/vita e che mi ha portato a scegliere di praticare la pittura e la performance art. Al Fest ho l’opportunità di continuare il recovery tour iniziato l’anno scorso a Roma: l’occasione per immergere la mia autobiografia in storie e luoghi significativi, ri-creando esperienze da condividere e da sviluppare ulteriormente. Sarà anche interessante cogliere i parallelismi tra il St. Clements Hospital di Londra e il San Clemente di Venezia.

Per Survivors Stories, è stato selezionato “go-cart VCE-LDN”, alias VII Arcano dei Tarocchi, che indica il corpo sottile dell’anima, le realizzazioni concrete dello spirito. Il pannello tessile riporta 2 gondole (maschere) in luogo del Chariot (da guerra) della carta tradizionale. Ricordano la Venezia di Basaglia – The Man who closed the Asylum (crf. J. Foot, Verso 2015) -. Vi compaiono anche la rivisitazione del disco OB-LA-DI, OB-LA-DA 1968-2016, che rimanda alla Londra dei Beatles e della psicologa Letizia Comba, studiosa di A. D. Laing, e il dipinto “il terapeuta..1962è2017″ che evidenzia il ruolo della musica.

“Healing in London” è una delle performance del Loonies Fest di sabato 9 che avranno luogo nel pomeriggio. Seguirà una tavola rotonda sui benefici e l’importanza delle Arti come Healing Medium.
La mia azione è un ringraziamento a Letizia Comba (1932-2000), psicologa del team di Basaglia. Cinquant’anni fa, tredicenne in difficoltà, fui “affidata” a lei. All’epoca, esplorò nuovi modi per aiutarmi, con coinvolgimento personale. Si prese anche la responsabilità di accompagnarmi a Roma per assistere al programma radiofonico “Bandiera Gialla”. Pensando ai corsi della mia vita/arte, ho realizzato quanto siano stati preziosi i semi ricevuti. Li ho custoditi con cura, li ho coltivati con l’impegno quotidiano in modo che potessero fiorire e fruttificare al momento giusto. L’amore può aiutarci a guarire, può essere come un’onda che ci accarezza, ci sferza e ci sostiene. La performance ricreerà onde non solo-metaforiche di ricordi, nella musica originale composta da Dario Della Rossa. La gratitudine è anche per coloro che donano la loro umanità e vivono attraverso la pratica costante di amore, passione e libertà.

Last but not least, dal 5 al 19 settembre, a Londra, in e intorno al Loonies Fest, esplorerò appieno la bellezza e la forza delle relazioni umane, con vecchi e nuovi amici-artisti, come Dawn Redwood ad aardverx. Questo tempo servirà anche per capire e sentire come vengono attuate e vissute le politiche sulla salute mentale in Oltremanica e confrontarle con lo stato dell’arte in Italia.

Venice #route

Category : uncategorized lug 31st, 2017

Il 19 luglio, con Inés e Ayelén, sono stata di nuovo a Venezia per visitare la 57 Biennale. A breve completerò con un’ulteriore immagine, il progetto già visibile in http://www.lauracristin.it/it/works/a-special-day-in-57biennalevenezia/
Wonderful!

Nel mese del compleanno

Category : mostre, mailart giu 13th, 2017

La data del compleanno è sempre un giorno speciale. Ogni volta mi capita di ripercorrere in un modo o nell’altro il tempo-della-non-solo-mia-vita. Quest’anno, la data memorabile di metà giugno si intreccia con alcuni eventi di arte/vita.
– A Siracusa, dal 5 giugno alla fine del mese, presso il Liceo Artistico Gagini, partecipo alla mostra di MailArte “Io e la Bellezza” (curata da Lidia Pizzo per Aretè del Centrum Latinitatis Europae), con “Volti e murales per/in Trinacria” e l’artistbook “Rivolta di Bellezza”, rivisitazione del leporello “Re-vault per Goliarda Sapienza 2016”.
– Dal 17 giugno e fino al 10 agosto, partecipo alla “Prima Biennale Internazionale di Arte Postale a Venezia” curata da Ruggero Maggi a Palazzo Zenobio, con il collage “CorresponDANCE 2017 for the Dalai Lama and Tibet”.
– A partire dal mio B.day, inizia l’operazione “LOOKing forwards”. Distribuirò gli adesivi con la riproduzione del ritratto fatto a Joel Cohen che l’artista mi ha inviato da New York in segno di gratitudine e in numero corrispondente agli anni della mia età.

57 Biennale Venezia

Category : mostre, mailart, performance mag 20th, 2017

Bellissima giornata il 10 maggio 2017 alla Biennale di Venezia! Ho iniziato con la non-così effimera installazione dell’adesivo di Joel Cohen con il suo ritratto, ho continuato presenziando di cuore alla performance di David Medalla e Adam Nankervis per il 15 ° anniversario del loro Mondrian Fan Club. Last but not least, ho ricordato l’impromptu del gennaio 2008 con Dorothea Fayne e Dario Della Rossa, con uno scatto/documentazione di “Totem 2004-2008-2017″ accanto al “Paradiso” di Bosch in Palazzo Ducale. Incontrare – in un modo o nell’altro – amici vecchi e nuovi è meraviglioso!
Album aperto facebook all’indirizzo https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1506744286011266.1073741834.100000271265514&type=1&l=fd40352fab
Due video, attualmente partecipanti a Magmart, sono ora online a questi link:
“HEALing in Rome” https://youtu.be/24ICAlVTiew
“Re-act e Re-vault” https://youtu.be/UxlRExtYgA0
A breve, nella sezione lavori, ulteriori sviluppi del progetto.

Aprile

Category : mostre, mailart apr 16th, 2017

Pasqua cade in aprile quest’anno! Principali novità: il calendario del comune di Bagnaria Arsa appeso in cucina, mostra questo mese una mia foto (“Anteprima del temporale”) che è stata selezionata in un apposito concorso; il dipinto “The Sticker Dude remembering the joint performance “Just life” by/with Laura Cristin in Coney Island 2012/06/14″ è stato ultimato (link all’indirizzo http://www.artwanted.com/imageview.cfm?id=1451496 ) e la Ragged Edge Press NYC ha deciso di stamparne un adesivo. Ho trovato il tempo per decorare con mia figlia, nuove uova di terracotta (che passatempo rilassante!). Il segnalibro “Sheren” partecipa alla mostra “Parolamagica” (curatrice Rosanna Veronesi) a Milano, presso la storica libreria Malavasi in via Santa Tecla / largo Schuster (appena dietro Palazzo Reale) dal 19 al 23 aprile per la Fiera del libro di Milano.

Pittura e video: mes amours!

Category : performance mar 22nd, 2017

Dopo qualche tempo, sono tornata alla pittura e ai video! Ne sono risultati alcuni preziosi lavori che mi hanno fatto tornare indietro nel tempo. La composizione “TRIP_tych 2008” ripropone in acrilico su tavola alcuni momenti significativi di performance avvenute nove anni fa a Venezia, S. Daniele del Friuli e nel gARTen di casa mia. L’immagine si trova al link: http://www.artwanted.com/imageview.cfm?id=1448373
La tavoletta più grande (“Totem”) si ricollega al dipinto di Bosch “Ascesa delle Anime all’Empireo” che avevo già rivisitato nel 2016 sotto forma di collage: link http://www.artwanted.com/imageview.cfm?ID=1404714
Ho montato inoltre i video delle due performance principali del 2016: “HEALing in Rome” (2 maggio per London Biennale opening) e “ReACT and Revault” (30 agosto a Gaeta). Entrambi partecipano alla decima edizione di Magmart video festival. Synopsis ai links: http://www.magmart.it/fullvideo.php?i=3087 e http://www.magmart.it/fullvideo.php?i=3100

“Selfie to self-expression” per Saatchi

Category : mostre, performance feb 14th, 2017

http://www.saatchigallery.com/selfie/artist.php?id=1790
Nel giorno di San Valentino ho perfezionato la mia proposta per il concorso “Selfie to self-expression” della Saatchi gallery di Londra. Il tema era già stato affrontato nella sezione “Autoritratti” del mio sito ma questa volta ho cercato di approfondire il senso di tale pratica che accompagna da un bel po’ diversi tipi di viaggi che intraprendo man mano. Aprendo il link in alto, troverete le sei foto che ho selezionato e un’accurata spiegazione di ogni scatto. Qui mi limito ai titoli, ai luoghi e ai tempi dei selfie: “full immersion in the colour of my eyes” (Oceanarium di Valencia, 27 gennaio 2017), “(paper) boat trip from Venice railway station” (impromptu “Isonzo S_core”, 9 ottobre 2010), “Selfie as Sheren in Naples” (stazione ferroviario di Napoli Centrale, 2 settembre 2016), “in the sweet heART of Florence” (nella vetrina di una confetteria, 11 novembre 2011), “in the (Chinese) zodiac as wooden Horse Yang in Padua” ( Museo del Precinema di Padova, 19 marzo 2014), “the LIGHT of my heart!” (documentazione delle nuove tende della terrazza e della luce del cuore a Bagnaria Arsa, 4 maggio 2012).

“Memorie di Fumis Angela 1914-1916”: una storia di famiglia

Category : in giro per il mondo gen 23rd, 2017

Left to right clockwise: "Memorie di Fumis Angela 1914-1916" book 2016; portrait of Angela1914, detail of Tarotensign XII

Left to right clockwise: “Memorie di Fumis Angela 1914-1916″ book 2016; portrait of Angela1914, detail of Tarotensign XII (la)vie by Laura Cristin 2014-15 based on the optical signallers used in the Great War, photo of Angela’s 70 B.day on 10 June 1966 in San Pier d’Isonzo (Gorizia), page from the original diary.

Negli ultimi mesi hanno lasciato questo fisico mondo alcune persone care. Quindi è stato bello, lo scorso dicembre, avere queste “Memorie” – diario di mia nonna- stampate in 100 copie. Spinti dall’interesse di mia mamma Anna (unica figlia di Angela ancora vivente), negli ultimi due anni siamo stati un po’ tutti occupati ad approfondire la storia di questo libretto. Angela vi racconta della vita della sua famiglia a Staranzano (allora Austria-Ungheria) durante la Grande Guerra e della profuganza a Intra, sul Lago Maggiore nel 1915-1916. A cent’anni dalla sua scrittura, il diario era a malapena leggibile, così ne ho curato la trascrizione integrale e una prefazione. La nipote Alice ha raccolto i materiali della bisnonna e ne ha fatto un libretto che alterna il testo alla riproduzione 1:1 delle pagine originali. In questo modo, le memorie continueranno a viaggiare. Alcune copie torneranno in Brasile, dai parenti che vi sono emigrati nel 1923 e che per qualche tempo, fino al 1960, hanno custodito il diario di Angela.
Per saperne di più, la versione online è a questo link:http://memoriediangela.alicepaviotti.com/

‘Xmas Carol 2016 by L’aura ©ristin Sheren

Category : in giro per il mondo, mailart, performance dic 24th, 2016

Main image on the left: Christmas Tree 2016 TOPs: pop-up card “Pirouettes” – Santa Claus pendant for “La Festa dei Cugini” 1992 – 'Xmas tree top –  Supermoon in Gabria (Gorizia) 13NOV2016 –  starfish in “Re-vault” bust 2014-'16 –  photo of my grandma from her diary “Memorie di Fumis Angela 1914-1916” –  detail of “oisEAU” 1998 – selfie at City Lit in London 2016. heARTs: TRIPtych for the Mothers of Capua 2016 – crib in Naples (San Giovanni Armeno) similar nativity scene (figurines) was sent to Dario1 –  “Wunderhouse” oil on glass 1987 – “Pirouettes NEW” ball with Brunori Sas figurines – the garden of peace at Kingsley Hall in London. BASE Foliage: detail of “Re-vault” in Gaeta (Latina) –  Pulcinella tambourine in Naples –  Rainbow Dash at aardverx in London –  “OB-LA-DI', OB-LA-DA” disc revisited 1968-2016 –  at London Biennale opening in Rome with Raffaella Losapio and David Medalla – Kingsley Hall window. TRUNKs: performance “hell-HEAL-hill” in Rome –  Siren/dolphin fountain at Napoli Centrale –  Reynolds and I in Rome after having painted on her heart – Olivetti writing 'Xmas Carols 2016 – Afrodite “Pudica” at Archeological Museum in Naples –  door-window at Kingsley Hall – baby hazel tree in “the field” of Bagnaria Arsa (Udine) similar photo was selected for the calender of the municipality (April).

Main image on the left: Christmas Tree 2016
TOPs: pop-up card “Pirouettes” – Santa Claus pendant for “La Festa dei Cugini” 1992 – ‘Xmas tree top – Supermoon in Gabria (Gorizia) 13NOV2016 – starfish in “Re-vault” bust 2014-’16 – photo of my grandma from her diary “Memorie di Fumis Angela 1914-1916” – detail of “oisEAU” 1998 – selfie at City Lit in London 2016.
heARTs: TRIPtych for the Mothers of Capua 2016 – crib in Naples (San Giovanni Armeno) similar nativity scene (figurines) was sent to Dario1 – “Wunderhouse” oil on glass 1987 – “Pirouettes NEW” ball with Brunori Sas figurines – the garden of peace at Kingsley Hall in London.
BASE Foliage: detail of “Re-vault” in Gaeta (Latina) – Pulcinella tambourine in Naples – Rainbow Dash at aardverx in London – “OB-LA-DI’, OB-LA-DA” disc revisited 1968-2016 – at London Biennale opening in Rome with Raffaella Losapio and David Medalla – Kingsley Hall window.
TRUNKs: performance “hell-HEAL-hill” in Rome – Siren/dolphin fountain at Napoli Centrale – Reynolds and I in Rome after having painted on her heart – Olivetti writing ‘Xmas Carols 2016 – Afrodite “Pudica” at Archeological Museum in Naples – door-window at Kingsley Hall – baby hazel tree in “the field” of Bagnaria Arsa (Udine) similar photo was selected for the calender of the municipality (April).


Quest’anno, per Natale mi sono regalata tante belle storie. Sono scaturite dai ricordi di persone, cose e situazioni incontrate via via. Le memorie si sono legate con il passato e con i sogni per il futuro, dando vita a un ideale albero di Natale che ho creato nel mio cuore. Ho cercato di dare a questi pensieri, forme che fossero tangibili e/o visibili ai più, prima di lasciarli andare liberAmente, per posta o per e-mail. Tutto è cominciato con un Calendario dell’Avvento che somigliava proprio al mio dipinto “Wunderhouse” del 1987, poi è venuto San Nicolò che mi ha fatto trovare quattro posti in prima fila per un concerto a Udine, il 24 febbraio 2017. Santa Lucia mi ha fatto scovare un biglietto pop up con gli strumenti musicali. L’ho rivisitato e arricchito con apposite figurine per giochi sempre nuovi. Scegliere gli addobbi per l’albero di Natale è stata un’ apoteosi di ricordi, per non parlare della superluna di dicembre che ha coronato il tutto! Le ©hristmas Carols di questo Natale non sono in vendita, ma potete anche voi intravedere e snidare, nella selezione di trunks, base foliage, heARTs o tops del mio albero, qualcosa che vi può ispirare, anche solo per un momento, tanta felicità.